Team Building | Team Building Maidire

Category Archives: Team Building

Cerchi l’idea giusta per il team building di Natale?

social team building

social team building

 

Stai cercando l’idea giusta per il tanto atteso team building natalizio? Abbiamo un bel progetto, chiavi in mano, che aspetta solo di essere realizzato. Roma, Natale 2018. Una casa famiglia che ospita minori vittime di fenomeni di abuso, violenza e abbandono, ha bisogno di alcuni lavori di ristrutturazione. Cosa aspetti? E’ un ottimo pretesto per fare squadra, lavorare tutti insieme e fare del bene a chi ne ha veramente bisogno. Chiamaci per maggiori info 800.86.46.16

La formazione esperienziale – perchè funziona davvero

Ciò che dobbiamo imparare a fare, lo impariamo facendolo” cosi Aristotele, già ai tempi dell’antica Grecia, ci dava questo importante spunto di riflessione.

Una volta l’apprendimento era sinomino di nozioni imparate a memoria, senza alcun coinvolgimento diretto da parte di chi si trovava nei panni dello studente, o comunque di chi deve assimilare determinati concetti.
Moltissimi studi che si sono susseguiti nel tempo, fino ai giorni nostri, hanno dimostrato che l’apprendimento nell’essere umano, avviene grazie all’esperienza diretta, il coinvolgimento fisico ed emotivo facilita infatti l’attenzione e la memoria.

Come avviene il processo di apprendimento nell’esperienza diretta?

Il processo di apprendimento in questa tipologia di formazione, segue un ciclo circolare ben preciso.
La prima fase è appunto l’esperienza diretta, in cui il soggetto è personalmente coinvolto e non sta ricevendo passivamente delle informazioni che dovrà mnemonicamente ricordare. Giochi e simulazioni sono infatti alla base di questa prima fase.
Dopo l’esperienza, è veramente fondamentale, effettuare una riflessione su ciò che si è vissuto. Per questo, al termine di ogni attività di team building, è sempre consigliato avviare un processo di debriefing. Ogni partecipante dovrà condividere con il trainer  le sensazioni vissute ed analizzare i comportamenti adottati. In caso di gruppi numerosi, questo processo può essere fatto come team e non come singolo. Una volta compresi ed interpretati gli eventi, possiamo individuare una fase in cui vengono schematizzati concetti e abilità.
Infine, queste teorie e concetti vengono testati in vari ambienti, personale o lavorativo dal quale viene generata una nuova esperienza. E da qui, il ciclo riparte.

Questo approccio è valido solamente nei contesti aziendali?

Questo tipo di approccio è utilizzato moltissimo e direi in maniera crescente, dalle aziende di tutto il mondo ma in realtà, le competenze che si apprendono cosi come il modo di pensare che si sviluppa, può essere applicato anche alla vita di tutti i giorni. Le nostre idee, si modificano ogni volta che viviamo un’esperienza e che questa ci insegna qualcosa. Superare un ostacolo, trovarsi di fronte ad una situazione nuova e sconosciuta, stimola la nostra capacità di riflettere e ci rende predisposti all’apprendimento.

In conclusione, abbiamo brevemente analizzato le dinamiche che portano il nostro cervello ad apprendere determinati concetti e competenze, tassativamente richiesti nel mondo del lavoro ma molto utili anche nella vita privata.

 

A Natale scegli il sociale!

team building sociale

Le richieste che arrivano nel periodo natalizio sono tantissime. Segno evidente che le aziende sono alla costante ricerca di team building da proporre, per trasformare la classica cena in un evento significativo e divertente. Le proposte che si possono trovare sul mercato sono davvero tantissime e si adattano ad ogni esigenza, spy game, camerieri pazzi, illusionisti e micromagia, quiz in tutte le salse e perchè no, la evergreen cena con delitto. Ma se davvero vogliamo stupire i nostri ospiti e colleghi e dare un messaggio di solidarietà, se davvero vogliamo stimolare ad una riflessione sul vero significato del Natale, abbiamo ancora un’opzione, purtroppo non molto popolare, che riguarda il sociale.

Perchè non coniugare gli aspetti ludici e formativi del team building e un’attività solidale?

Anche qui, ci si può sbizzarrire cimentandosi in tantissime attività, costruire giocattoli, biciclette, dipingere o ristrutturare ambienti, realizzare orti verticali, curare giardini, acquistare e montare mobili e tanto altro. Per esperienza personale posso inoltre affermare che, oltre a tutti gli aspetti positivi già citati e che conosciamo bene, questo tipo di scelta, viene particolarmente apprezzata dai partecipanti. Tutti danno il massimo perchè tutti credono nella causa.
Concludo con una frase secondo me molto bella di Alessandro Manzoni.

Si dovrebbe pensare di più a far del bene che a stare bene: e cosi si finirebbe anche a stare meglio.

Food design, quando il cibo si fa bello

 

Siamo di fronte all’ultima tendenza in fatto di cibo, un’arte vera e propria , che può trovare tantissimi ambiti di applicazione, tra cui, la formazione esperienziale. Può un’opera d’arte essere commestibile? Oggi si. E allora perchè non possiamo fare squadra, inventando e realizzando, un’opera di food design? Gli ingredienti, ci sono tutti: creatività, pensiero laterale, collaborazione, divertimento, competizione, problem solving. Un team building molto versatile, che può essere organizzato ovunque e non necessità di una cucina attrezzata come avviene invece per il classico cooking. E’ possibile contestualizzare le opere in base ai valori aziendali o al tema della convention. Hai a disposizione solamente un’ora (o poco più) per il team building e una sala meeting? Questa è l’attività giusta per te. Chiamaci gratuitamente e chiedi info 800.86.46.16.

Non sai cos’è il Food Design?
E’ l’incontro tra cibo e arte. Oggetti, forme, packaging, materiali e tanto altro, alla ricerca di nuovi sapori, consistenze, temperature e colori. Un primo esempio di food design, che tutti conosciamo, potrebbe essere il classico “cestino” fatto con il parmigiano (al posto del piatto) che contiene la pietanza vera e propria. Non è detto però, che l’opera di design creata con il cibo, debba essere necessariamente commestibile. E’ infatti possibile aggiungere materiali o far subire fasi di lavorazione al cibo, che ne precludono la bontà.

 

Black Friday, Il venerdi nero del Team Building

BLACK-FRIDAY

In TV, alla radio, su siti internet e nei negozi, in questi ultimi giorni siamo letteralmente bombardati dal termine “Black Frdiday”. Ebbene, prima di parlare del nostro personalissimo Black Friday Team Building, vogliamo spiegarvi le origini di questa espressione che è ormai entrata nel nostro gergo quotidiano senza neanche rendercene conto. Prima di tutto, il “venerdi nero”, viene il giorno dopo la festa del Ringraziamento, che si festeggia appunto il quarto giovedi del mese di Novembre. Secondo alcune fonti, il Black Friday, ha origini negli anni sessanta, quando i negozianti proponevano degli sconti eccezionali, allo sopo di favorire lo shopping e dare il via al periodo di spese natalizie. Seguendo questa scia di super sconti, abbiamo pensato di fare un regalo ai nostri clienti mettendo uno dei nostri servizi in promozione proprio questo venerdi 24 novembre 2017. Per sapere di cosa si tratta.. rimanete sintonizzati!

#black friday team building
#il venerdi nero del team building
#black friday 2017

 

Dicono di noi

Ci hanno già scelto

Chiama subito!

# 800864616

Contatti

Roma - via Zoe Fontana, 200 - 00131
Milano - viale Abruzzi, 13/A - 20131

800864616