La formazione esperienziale – perchè funziona davvero | Team Building Maidire

La formazione esperienziale – perchè funziona davvero

Ciò che dobbiamo imparare a fare, lo impariamo facendolo” cosi Aristotele, già ai tempi dell’antica Grecia, ci dava questo importante spunto di riflessione.

Una volta l’apprendimento era sinomino di nozioni imparate a memoria, senza alcun coinvolgimento diretto da parte di chi si trovava nei panni dello studente, o comunque di chi deve assimilare determinati concetti.
Moltissimi studi che si sono susseguiti nel tempo, fino ai giorni nostri, hanno dimostrato che l’apprendimento nell’essere umano, avviene grazie all’esperienza diretta, il coinvolgimento fisico ed emotivo facilita infatti l’attenzione e la memoria.

Come avviene il processo di apprendimento nell’esperienza diretta?

Il processo di apprendimento in questa tipologia di formazione, segue un ciclo circolare ben preciso.
La prima fase è appunto l’esperienza diretta, in cui il soggetto è personalmente coinvolto e non sta ricevendo passivamente delle informazioni che dovrà mnemonicamente ricordare. Giochi e simulazioni sono infatti alla base di questa prima fase.
Dopo l’esperienza, è veramente fondamentale, effettuare una riflessione su ciò che si è vissuto. Per questo, al termine di ogni attività di team building, è sempre consigliato avviare un processo di debriefing. Ogni partecipante dovrà condividere con il trainer  le sensazioni vissute ed analizzare i comportamenti adottati. In caso di gruppi numerosi, questo processo può essere fatto come team e non come singolo. Una volta compresi ed interpretati gli eventi, possiamo individuare una fase in cui vengono schematizzati concetti e abilità.
Infine, queste teorie e concetti vengono testati in vari ambienti, personale o lavorativo dal quale viene generata una nuova esperienza. E da qui, il ciclo riparte.

Questo approccio è valido solamente nei contesti aziendali?

Questo tipo di approccio è utilizzato moltissimo e direi in maniera crescente, dalle aziende di tutto il mondo ma in realtà, le competenze che si apprendono cosi come il modo di pensare che si sviluppa, può essere applicato anche alla vita di tutti i giorni. Le nostre idee, si modificano ogni volta che viviamo un’esperienza e che questa ci insegna qualcosa. Superare un ostacolo, trovarsi di fronte ad una situazione nuova e sconosciuta, stimola la nostra capacità di riflettere e ci rende predisposti all’apprendimento.

In conclusione, abbiamo brevemente analizzato le dinamiche che portano il nostro cervello ad apprendere determinati concetti e competenze, tassativamente richiesti nel mondo del lavoro ma molto utili anche nella vita privata.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Dicono di noi

Ci hanno già scelto

Chiama subito!

# 800864616

Contatti

Roma - via Zoe Fontana, 200 - 00131
Milano - viale Abruzzi, 13/A - 20131

800864616